Giulia Pagano - Grafica e fotografia
Diodato - Un'altra estate
Michele Bravi - La vita breve dei coriandoli

Mi chiamo Giulia Pagano e sono una ragazza di Udine con due grandi passioni: la grafica e la fotografia.

Nasco a Udine l’8 gennaio 1990. Frequento il liceo scientifico Marinelli e poi mi iscrivo all’università alla facoltà scientifica di Tecnologie Web e Multimediali. Dopo quattro anni decido di interrompere gli studi a causa di una forte incompatibilità con il percorso intrapreso. 

Inizio finalmente a studiare grafica. Frequento prima un master online con una scuola privata di Roma, poi mi iscrivo ad corso ad Udine alla fine del quale ottengo la qualifica professionale di IV livello EQF. Successivamente mi aggiorno in maniera costante sulle ultime tendenze, studiando nuovi software e cercando di capire i meccanismi del social/web marketing. Tutte le informazioni le trovi anche sulla pagina BIO.

Tra i lavori più belli e importanti che voglio ricordare, vi è sicuramente l’esperienza con l’etichetta Mescal. La collaborazione è nata per puro caso ed è durata qualche mese. È stato emozionante poter lavorare in un mondo che ami (la musica, ma più in generale lo spettacolo) e per un artista che stimi tantissimo. Lavorare per Ermal Meta sarà uno di quei ricordi che avranno sempre una notevole importanza nel mio cuore.

Ma torniamo a noi e al senso di questo sito web!

In questo piccolo spazio virtuale che considero un po’ casa mia, ho raccolto il frutto del mio travagliato percorso fatto di grafica e fotografia. Al centro di tutto vi sono le immagini. Ma in primis, sopra a tutto, vi è l’emozione. E con essa la mia speranza più grande: che le emozioni che io ho provato creando una grafica o scattando una foto, arrivino a voi alla stessa maniera.

Nel caso abbiate voglia di scrivermi, ho lasciato i miei principali contatti web nella pagina CONTATTI. Altrimenti, se vi va di iniziare a seguirmi sui social, mi trovate in maniera attiva su facebook e su instagram.

Vi auguro una buona navigazione e spero di regalarvi un piacevole viaggio virtuale nel mio mondo “in divenire”.