Gringosettomane

“Ex” Gringosettomane. Ma… che vuol dire?

Molti si domandano il senso del mio (ormai vecchio e disusato) nickname, Gringosettomane

Il mio nick nasce in una notte del 2009.

Ho profondamente nel cuore l’opera popolare NOTRE DAME DE PARIS che ho “conosciuto dal vivo” solo nel 2009 (appunto), quando tra i vari interpreti vi era Matteo Setti a dar vita al poeta Gringoire. Matteo fu il primo cantattore che mi colpì per la sua voce ed inevitabilmente, con molta naturalezza, iniziai a seguirlo più da vicino, fino ad affezionarmene.

Ecco quindi che si materializza il mio nickname:
GRINGO → Gringoire
SETT → Setti
OMANE → suffisso per esprimere la mia “fede” al binomio Setti/Gringoire xD

A distanza di anni la convinzione per questo nick non mi è mai venuta meno, sebbene nel tempo abbia amato moltissimo (e forse di più) anche altri “Gringoire” su quel palco.
Nonostante me ne sia ormai separata da molto tempo, continuo ad esserne gelosa. Ogni volta che trovo qualcuno che lo usa, lo contatto per rivendicarne la proprietà 😉

Perché separarsene?

Io non so cosa sarà di me e del mio futuro.
Non so se diventerò una brava grafica, se lavorerò per qualcuno di importante, se finirò a far foto ai matrimoni di gente che divorzierà 2 anni dopo o se verrò relegata dietro alla cassa di un qualche negozio a sorridere forzatamente alla gente.
So solo che se, lottando, riuscirò ad arrivare da qualche parte, voglio essere ricordata per il mio nome, non per un nickname.
Sono e sarò sempre una fan di Notre Dame e sarò sempre legata e riconoscente al mio passato al fianco di Matt…
Ma prima di tutto sono Giulia.
E voglio essere una brava grafica con la passione per la fotografia.
Non volevo essere “solo” Gringosettomane.