Mi presento

Nata a Udine nel 1990, mi avvicino al mondo grafico solo nel 2006/2007.
Gestendo in modo rudimentale il mio primo fanclub dedicato ad un personaggio dello spettacolo del momento, imparo pian piano le basi della grafica attraverso una versione di Photoshop Elements trovata nella confezione della mia prima macchina fotografica digitale (una Nikon Coolpix 3100*).
Nel corso degli anni, sempre da autodidatta, cerco di migliorarmi per ottenere ogni volta maggiori risultati.

Non avendo intrapreso un percorso di studi grafici durante gli anni del liceo, e dopo aver abbandonato l’Università non ritrovando me stessa nella facoltà scelta, tra il 2015 ed il 2016 seguo un Master online di grafica pubblicitaria, webdesign ed e-commerce presso la Pc Academy di Roma. A fine corso ricevo l’attestato di frequenza rilasciato dalla scuola e da Adobe. Nel gennaio 2016 conseguo la certificazione ACA per il software Photoshop CS5 (sapendo comunque utilizzare anche la versione Creative Cloud).

>> Accedi alla Gallery Grafica

 

Parallelamente sviluppo la passione per la fotografia. A partire da una certa età, forse dalla *prima macchina fotografica digitale che ho posseduto, ho sempre cercato di immortalare quello che vedevo. Mi piace prestare attenzione al dettaglio. Sono molto attratta dalle forme geometriche, dalle simmetrie, dalle strutture compositive degli edifici ed allo stesso tempo anche dai colori che i paesaggi naturali sanno offrire. Il mondo che più mi affascina, tuttavia, è quello musicale/teatrale.

>> Accedi alla Gallery Fotografica

 

 

 

“Ex” Gringosettomane. Ma… che vuol dire?

Chi mi ha conosciuto graficamente tra il 2009 ed il 2013 circa, ricorderà senz’altro questo nickname. Il suo significato era facile per chi viveva il mio stesso mondo, ignoto per chi invece non vi apparteneva. La domanda classica era “Ma cosa vuol dire?”
Leggi qui per saperne di più…

 

PERCHÈ PER ME SEI MUSICA NELL’ANIMA

La musica. C’è qualcosa di più bello della musica? Non credo. Ti sta accanto più di chiunque altro perché in ogni momento trovi il brano o la colonna sonora adatta alla tua situazione.
Ho gusti piuttosto vari, non sono legata a nessun genere in particolare, tendo ad ascoltare qualsiasi cosa. L’importante è che sappia comunicarmi emozioni. E così posso passare dalla più banale musica commerciale al neomelodico, dal rock alla musica classica fino all’opera popolare/musical.
I miei cantanti preferiti? Ce ne sono di famosi e non, qui elencati in ordine di “annata”:

LAURA PAUSINI [1993] : la compagna di sempre, dal suo debutto al grande pubblico nel 1993 con Sanremo ad oggi. Una carriera ed una vita “insieme”.

GIGI D’ALESSIO [1999/2000] : ebbene sì, a discapito della poca simpatia generale che molti hanno nei suoi confronti, lui me lo porto dietro fin da quando avevo 9-10 anni. Il mio primo concerto live è stato il suo. Non mi trovo molto in sintonia con i suoi ultimi album ma la stima esiste a prescindere di tutto.

MARCO MENGONI [2009] : il mio “grande amore musicale“. Che dire… non l’ho mai seguito a X-Factor, non era una trasmissione che guardavo, ma dal suo primo EP Dove si vola al suo ultimo disco, è sempre stato presente nel mio mp3. Un Artista un po’ folle ma con una marcia in più rispetto agli altri. Ho avuto la possibilità di vederlo dal vivo per la primissima volta durante un firmacopie a Udine, il 26 novembre 2013. Non ci sono parole per descriverlo, lui ed il suo atteggiamento riservato, egocentrico e socievole al tempo stesso… Ti spiazza. È di una dolcezza e di una simpatia indefinibili. Nei suoi occhi vedi fondamentalmente la genuinità e la spontaneità, oltre a quel pizzico di follia che lo rende unico nel suo genere. Penso sia stato proprio quello ad avermi reso “pazza di lui” in tutto e per tutto…
Brano preferito? Ad occhi chiusi. Scritto tra l’altro dal mio secondo “grande amore musicale“.

ERMAL META [2015/2016] : è lui il mio secondo “grande amore musicale“. Un nome che già conoscevo, essendo stato autore di brani cantati sia da Mengoni sia da altri artisti italiani. Ma è rimasto solo un semplice nome fino a quando non l’ho conosciuto artisticamente tra i giovani di Sanremo 2016 con una Odio le favole che non avrà forse vinto il primo premio nella sua categoria ma che mi ha fatto scoprire un Artista immenso.

ANTONIO MAGGIO [fine 2016] : grazie alla Mescal ho avuto modo di riscoprire questo artista che ho scoperto (scusate la ripetizione) essere davvero meraviglioso. Ha uno stile di musica tutto suo che si distingue da quello “della massa”. Lo ricordavo bene da Sanremo, dove vinse con “Mi servirebbe sapere”, ma poi non lo seguii più. A posteriori, mi spiace non averlo fatto ma come si suol dire meglio tardi che mai!

PIERDAVIDE CARONE [metà 2017] : anche lui è stata una riscoperta ma, a differenza di Antonio, Pierdavide l’ho sempre ascoltato grazie a brani come “Di notte”, “Basta così”, “Nanì” o “Tra il male e Dio”. Era una conoscenza musicale marginale… solo recentemente ho voluto prendere in mano i vecchi cd e li ho ascoltati . Un brano più bello dell’altro. Ed è stato “amore al primo ascolto” 🙂

 

DEL DOMAN NON V’È CERTEZZA

Il mio sogno nel cassetto per il futuro?
Ne ho un paio ma quello che mi piacerebbe riuscire a fare di più, è quello che tento di fare già ogni giorno: cercare di emozionare gli altri, di trasmettere loro qualcosa attraverso le mie creazioni o le mie foto…
Sono comunque una persona piuttosto ambiziosa per quanto concerne il “mio campo” e quindi spero di poter arrivare un giorno da qualche parte, con la mia grafica o con la fotografia.
Però non si sa cosa ci riserva davvero la vita quindi… stiamo un po’ a vedere che occasioni mi porterà ♥

 

CONFESSO? CONFESSO.

Peccando un po’ di ambizione e di “sogni impossibili”, in realtà il mio più grande desiderio è quello di lavorare un giorno con/per/al fianco di Marco Mengoni
Magari, anzi al 99% di probabilità, non succederà mai… ma io ci voglio un pochino credere.